Lug

2018

Luglio

31.07.2018 - RASSEGNA STAMPA

L'edizione italiana di Classic Rock Magazine in edicola (n.69, copertina dedicata a David Bowie), contiene il servizio "Ritorno alla psichedelia": 3 pagine di intervista a Nick Mason con foto, più una pagina di recensione per il box in uscita il 31 agosto. Con richiamo in copertina.

 

L'edizione inglese di Prog di settembre (n.89, in vendita dal 19 luglio, cover dedicata a Peter Gabriel) contiene un'intervista a Nick Mason; con richiamo in copertina.

 

L'edizione inglese di Classic Rock Magazine (n.251, estate 2018) include 2 pagine dedicate ai dischi solisti dei membri dei Pink Floyd, una pagina promozionale per Nick Mason e il suo tour UK in programma a settembre, e una foto di Mason con il suo progetto Saucerful Of Secrets tra le segnalazioni dei prossimi live; in allegato un piccolo album fotografico di David Bowie, il tutto contenuto in una confezione di plastica con stampigliato in bella evidenza anche il nome Pink Floyd tra i contenuti.

 

Su NME Gold (Vol.3, Best of NME 1965-1969) richiamo in copertina per i Pink Floyd, e all'interno un servizio con interviste.

 

La Repubblica e L'Espresso pubblicano una collana di DVD dal titolo "'68 e dintorni", celebrazione dei sogni e delle speranze di un anno storico; tra le varie uscite, anche "Zabriskie Point" di Michelangelo Antonioni.

 

 

 

26.07.2018 - GIU' IL MURO DELLA DOGANA DI SEGRATE SULLE NOTE DEI PINK FLOYD

 

Il muro della dogana di Segrate è stato abbattuto lo scorso 23 luglio; si trattava di un'area sorta negli anni Ottanta e mai entrata in funzione a causa degli accordi di Schengen. Il sindaco Paolo Micheli ha voluto che l'abbattimento fosse accompagnato dalle note di "Another Brick In The Wall", spiegando che “E’ un brano generazionale. Ha anche un significato politico. In tempi in cui tutti parlano di alzare muri, noi li abbattiamo”.

21.07.2018 - "PROFONDO ROSSO" E I PINK FLOYD

 

In una intervista a "Rolling Stone" (http://www.rollingstone.it/musica/interviste-musica/claudio-simonetti-thom-yorke-non-si-e-voluto-mettere-a-paragone-coi-goblin/420617), Claudio Simonetti racconta che nel 1974/75, durante la lavorazione del film "Profondo Rosso", Gaslini (tra gli autori della colonna sonora) chiese al produttore Bixio di contattare Pink Floyd e Deep Purple per avere un suono più rock per la colonna sonora; ma un suo "Aspetta!" fece sì che alla lavorazione delle musiche vi partecipassero i ventenni (allora quasi sconosciuti) Goblin. Poi nel 1988 Dario Argento intervisterà i Pink Floyd di Gilmour per una sua trasmissione RAI.

 

 

 

21.07.2018 - MASON PARLA DEI PROGETTI FUTURI

Nick Mason è stato intervistato da Rolling Stone (http://www.rollingstone.com/music/music-features/pink-floyds-nick-mason-talks-new-solo-box-set-reviving-bands-early-work-onstage-665951) riguardo all'imminente uscita del suo box set "Unattended Luggage" prevista per il 31 agosto. Il batterista parla inoltre della sua produzione solista e dei concerti con il progetto Saucerful Of Secrets.

 

 

 

21.07.2018 - "A FOOT IN THE DOOR"

Venerdì 28 settembre 2018, Pink Floyd Records pubblicherà, per la prima volta in vinile, "A Foot In The Door - The Best Of Pink Floyd", una raccolta di brani classici dei Pink Floyd, scelti dai membri della band. Originariamente pubblicato nel 2011 solo su CD, l'artwork di questa compilation rappresenta l'ultimo lavoro di Storm Thorgerson per i Pink Floyd.

La compilation include alcuni dei brani più noti degli album dal 1967 al 1994, tra cui il primo singolo della Top 10 del Regno Unito "See Emily Play", e brani storici come "Wish You Were Here", "Comfortably Numb", "Shine On You Crazy Diamond" e "High Hopes".

Le tracce sono state rimasterizzate appositamente per la versione in vinile da James Guthrie e Joel Plante, e con lacche tagliate da Bernie Grundman di Grundman Mastering a Los Angeles, in California. La versione 2-LP presenta la versione restaurata di "Time", con gli orologi all'inizio della traccia dopo che erano stati omessi nella versione in CD.

Il package originale è stato modificato da Aubrey Powell di Hipgnosis e Peter Curzon, al fine di includere versioni alternative delle fotografie utilizzate nella versione originale del CD. L'album sarà disponibile in una custodia esterna apribile, con due buste interne, ed è stampato su vinile pesante 180 grammi.

L'album è preordinabile su Amazon a questo link.

20.07.2018 - INAUGURATA LA MOSTRA DEL FLOYDSEUM "ONE OF THESE DAYS"

Inaugurata oggi a Padova la mostra del Floydseum "One Of These Days" dedicata ai 50 anni dei Pink Floyd in Italia.

La location prescelta è la Galleria Cavour, in centro a Padova di fronte allo storico Caffè Pedrocchi, dove la mostra sarà visitabile gratuitamente fino al 9 settembre.

In esposizione troverete foto, dischi rari, magliette, poster, biglietti di concerti, riviste e tanta memorabilia dedicata al periodo 1968-2018 e ai concerti che i Pink Floyd e i membri solisti hanno tenuto in Italia in questi 50 anni, dalla storica esibizione al Piper Club fino ai recenti show di Roger Waters.

"Mostra bagnata, mostra fortunata!” questo l’augurio del Sindaco di Padova, Sergio Giordani, che ci ha onorati della sua presenza all’inaugurazione della mostra “One Of These Days”, partita sotto un terribile nubifragio d’acqua che ha colpito la città di Padova. Per ringraziare tutti i temerari presenti, la serata si è poi conclusa sotto un nubifragio di prosecco al vicino Caffè Pedrocchi!

I ringraziamenti vanno all'amministrazione patavina (in particolare al sindaco Giordani e all'assessore Colasio), alla dott.ssa Marilena Varotto e alla gentilissima Evita Pagani, a Riccardo Albori per le grafiche, a Paolo Minchio per l'instancabile supporto, a Alcide Boaretto per le foto, e a quanti hanno collaborato per la buona riuscita della manifestazione.

GRAZIE anche a Patrizia Masiero, Paolo Fornasier, Tiziana Vecchiato, Stefano Tarquini, Roberto Infanti, Pasquale Perulli, Mario Ciampi, Nicola Di Cristofaro, Rogi Mignon, Madina Fabretto e tutti gli altri appassionati che non hanno voluto mancare malgrado il maltempo!

 

Ampia la copertura nei mass media, tra cui segnaliamo e ringraziamo Brain Damage e Matt Johns (http://www.brain-damage.co.uk/latest/retrospective-on-50-years-of-pink-floyd-performing-in-italy.html), ToArchMagazine (http://www.toarchmagazine.it/index.php/2018/06/28/12629-pink-floyd-padova-galleria-cavour), Arte.it (http://www.arte.it/calendario-arte/padova/mostra-one-of-these-days-1968-2018-50-pink-floyd-in-italia-53135), Juliet Art Magazine (http://julietartmagazine.com/it/events/one-days-50-pink-floyd-live-italia-19682018), Il Mattino di Padova (http://mattinopadova.gelocal.it/tempo-libero/2018/07/16/news/cinquant-anni-di-pink-floyd-in-italia-la-mostra-a-padova-1.17065698), Rockol (http://www.rockol.it/news-693456/pink-floyd-sabato-21-luglio-mostra-padova), SentireAscoltare (http://sentireascoltare.com/news/pink-floyd-padova-mostra-loro-concerti-italia-1968).

 

In particolare, i quotidiani Il Mattino, il Gazzettino e La Nuova hanno in più occasioni nei giorni scorsi dedicato articoli e servizi all'evento.

Alberto Durgante, presidente del Floydseum, è stato intervistato da Paolo Cagnan (condirettore de Il Mattino di Padova) e la clip è disponibile su http://www.instagram.com/tv/BlY4G3sHoNa/?utm_source=ig_share_sheet&igshid=vz097h2w43jc.

Per tutte le news e gli aggiornamenti vi ricordiamo di seguire il sito ufficiale www.floydseum.org e la nostra pagina Facebook http://www.facebook.com/Floydseum.

15.07.2018 - ROGER WATERS LIVE A ROMA, 14 LUGLIO 2018

Secondo appuntamento italiano per Roger Waters, ed ottavo in 3 mesi, che dopo Lucca arriva a Roma con il suo "Us + Them Tour" in versione deluxe, già sperimentata in pochissime location in precedenza.

Ad accoglierlo 45.000 spettatori che nella calda atmosfera del Circo Massimo hanno applaudito a lungo lo storico leader dei Pink Floyd; scaletta senza sorprese, ma complessivamente la band ha fornito un'ottima performance e lo stesso Waters è sembrato in gran forma.

C'è stato spazio anche per un po' di commozione da parte di Roger quando ha ricordato sua mamma prima di intonare "Mother", e ovviamente il bassista non si è risparmiato nelle critiche a Trump e a tanti altri leader politici mondiali, riuscendo perfino a mandare a quel paese un fan italiano che nei giorni scorsi aveva chiesto a Waters di limitarsi a cantare senza infarcire il concerto di politica.

Due ore e mezza di concerto, con la mastodontica Battersea Power Station che è emersa in tutta la sua imponenza dal gigantesco palco nella seconda parte dello show; per la cronaca, il maiale gonfiabile che sorvola il pubblico su "Pigs" è stato deliberatamente fatto scendere sulla folla e fatto a brandelli dai fans. Poi gran finale con i fuochi d'artificio, a conclusione di una caldissima giornata romana.

Questa la scaletta del concerto:

 

Prima Parte: (Speak to Me)/Breathe, One of These Days, Time, Breathe (Reprise), The Great Gig in the Sky, Welcome to the Machine, Déjà Vu, The Last Refugee, Picture That, Wish You Were Here, The Happiest Days of Our Lives, Another Brick in the Wall Part 2/Part 3

 

Seconda parte: Dogs, Pigs (Three Different Ones), Money, Us and Them, Smell the Roses, Brain Damage, Eclipse

 

Bis: Mother, Comfortably Numb

 

Reportage sul concerto di ieri sono andati in onda su StudioAperto delle 12:30 e nel TG5 delle 13:00; per recensioni del concerto potete visitare i siti La Repubblica e Il Messaggero.

 

 

 

12.07.2018 - ROGER WATERS LIVE A LUCCA, 11 LUGLIO 2018

 

Roger Waters si è esibito presso le mura antiche della città, nell'ambito del Lucca Summer Festival, davanti a circa 25.000 spettatori.

Lo show è stato di grande impatto visivo e sonoro grazie ad uno schermo di ben 66 x 12 metri, e 12 torri di amplificazione.

Questa la scaletta del concerto:

 

Prima Parte: (Speak to Me)/Breathe, One of These Days, Time, Breathe (Reprise), The Great Gig in the Sky, Welcome to the Machine, Déjà Vu, The Last Refugee, Picture That, Wish You Were Here, The Happiest Days of Our Lives, Another Brick in the Wall Part 2/Part 3

 

Seconda parte: Dogs, Pigs (Three Different Ones), Money, Us and Them, Smell the Roses, Brain Damage, Eclipse

 

Bis: Comfortably Numb

 

 

 

07.07.2018 - ROGER WATERS LIVE AD HYDE PARK, 6 LUGLIO 2018

 

Nell'ambito dell'annuale British Summer Time Festival che si tiene a Londra ad Hyde Park, Roger Waters è stato l'artista principale in programma nel primo giorno di concerti.

In una calda giornata d'estate, l'ex Pink Floyd è stato preceduto sul palco da Richard Ashcroft, Seasick Steve e Squeeze; il concerto di Waters è iniziato quando il sole non era ancora tramontato, pregiudicando in parte la visione dei filmati proiettati sullo schermo gigante alle spalel della band; anche l'amplificazione è apparsa un po' sottodimensionata nella prima parte dello show, mentre il secondo set è stato suonato ad un volume più adeguato ad un grande spazio come Hyde Park.

Circa 60.000 i fans accorsi per l'occasione (biglietti sold out), appartenenti a più generazioni e provenienti un po' da tutto il mondo.

Da parte sua Roger Waters ha proposto lo spettacolo "Us + Them" nella versione outdoor già testata a Città del Messico e nelle due esibizioni al Desert Trip Festival, in attesa di replicare poi la prossima settimana a Lucca e Roma.

Tra il merchandising in vendita una t-shirt, un lanyard, una tazza e una litografia, tutte dedicate all'evento (come ripoposto poi per ognuna delle date del BST Festival).

Questa la scaletta proposta da Waters:

 

Prima Parte: (Speak to Me)/Breathe, One of These Days, Time, Breathe (Reprise), The Great Gig in the Sky, Welcome to the Machine, Déjà Vu, The Last Refugee, Picture That, Wish You Were Here, The Happiest Days of Our Lives, Another Brick in the Wall Part 2/Part 3

 

Seconda parte: Dogs, Pigs (Three Different Ones), Money, Us and Them, Smell the Roses, Brain Damage, Eclipse

 

Bis: Comfortably Numb